05 mayo 2013

«Siate missionari dell'amore e della tenerezza di Dio»​ | Avvenire RSS Feed - Avvenire Home Page

De Avvenire RSS Feed - Avvenire Home Page , por (autor desconocido)



"Ogni cristiano e ogni comunità è missionaria nella misura in cui porta e vive il Vangelo e testimonia l’amore di Dio verso tutti, specialmente verso chi si trova in difficoltà". Lo ha ricordato Papa Francesco nell’omelia della celebrazione di questa mattina in piazza S. Pietro, in occasione del pellegrinaggio delle Confraternite per l’Anno della Fede. "Siate sempre missionari dell’amore e della tenerezza di Dio, della Misericordia di Dio che sempre ci perdona, sempre ci aspetta e ci ama tanto", ha chiesto ai 70 mila confratelli presenti al rito con le loro vesti e insegne di vari colori.



E il Pontefice lo ha notato dicendo: "in questa piazza vedo una grande varietà, prima di ombrelli, ora di colori, così deve essere la Chiesa una unitarietà di diversità". "Care Confraternite, la pietà popolare, di cui voi siete un’importante manifestazione è - ha detto - un tesoro che ha la Chiesa e che i vescovi latinoamericani hanno definito, in modo significativo, come una spiritualità una mistica, che è uno ’spazio di incontro con Gesù Cristo’". Dunque, ha chiesto il Pontefice, "attingete sempre a Cristo, sorgente inesauribile, rafforzate la vostra fede, curando la formazione spirituale, la preghiera personale e comunitaria, la liturgia".



"Chiediamo al Signore - ha detto in conclusopne - che orienti sempre la nostra mente e il nostro cuore verso di Lui, come pietre vive della Chiesa, percheé ogni nostra attivita’, tutta la nostra vita cristiana sia una testimonianza luminosa della sua misericordia e del suo amore. E così cammineremo verso la meta del nostro pellegrinaggio terreno, verso la Gerusalemme del Cielo".



Non è mancato un riferimento preciso alla Giornata dei bambini vittime di violenza. Il Santo Padre ha salutato infatti l'Associazione Meter, da sempre impegnata nella difesa dell'infanzia dagli abusi, aggiungendo che "questo mi offre l’occasione per rivolgere il mio pensiero a quanti hanno sofferto e soffrono a causa di abusi". "Vorrei assicurare loro che sono presenti nella mia preghiera, ma vorrei anche dire con forza - ha aggiunto - che tutti dobbiamo impegnarci con chiarezza e coraggio affinché ogni persona umana, specialmente i bambini, che sono tra le categorie più vulnerabili, sia sempre difesa e tutelata".​