09 septiembre 2012

ASIA/CINA - Spalancate la porta della fede e invocate il Signore perché “ci faccia vedere di nuovo”: Lettera pastorale del Vescovo di Zheng Ding per l’Anno della fede | Fides News Italiano

De Fides News Italiano , por Agenzia Fides



Feng Xiang (Agenzia Fides) – Spalancate la porta della fede, insieme alla nostra Madre Celeste, perché il Signore “ci faccia vedere di nuovo” (cfr. Lc 18,41): è l’invito rivolto ai fedeli da Sua Ecc. Mons. Giulio Jia Zhi Guo, Vescovo della diocesi di Zheng Ding nella provincia dell’He Bei, attraverso la sua Lettera pastorale per l’Anno della fede firmata nella solennità dell’Assunzione di Maria, il 15 agosto, pervenuta all’Agenzia Fides. Nel testo della Lettera, suddivisa in 5 capitoli, l’anziano Pastore di una delle più importanti diocesi del continente, sottolinea l’esortazione del Papa, l’insegnamento del Concilio Vaticano II, quello che il Catechismo della Chiesa cattolica dice sulla fede, richiamando anche uno dei più grandi filosofi cinesi, Lao Zi (600-470 aC circa), mettendo in guardia i fedeli a “non farsi coprire gli occhi dagli sfrenati desideri materiali che non saziano mai la sete spirituale delle persone”. Invece si deve sempre invocare: “Signore, che io veda di nuovo! (Lc 18,41)”, perché “veda la nostra diocesi”; “veda la Chiesa in Cina”; “vedano anche tantissime persone che vivono nel buio senza accorgersene”. Mons. Jia dedica i 5 capitoli della sua Lettera ad altrettanti temi legati all’Anno della Fede: l’Anno della Fede e il sacerdote; l’Anno della Fede e la famiglia; l’Anno della Fede e la domenica; la direzione pastorale; conclusione. Riguardo ai sacerdoti, il Vescovo presenta una analisi approfondita su “il sacerdote e il sacramento del ringraziamento”, “il sacerdote e la comunione ecclesiale” e su “concelebrazione e comunione”. Per quanto riguarda la famiglia, sottolinea una serie di tematiche: la sacralità del matrimonio e la crisi attuale, la formazione, la crescita e le sfide per la famiglia cristiana; la formazione alla fede, la preghiera di tutta la famiglia e la felicità della famiglia; famiglia e vocazioni; la vocazione e la fede; la fede e la gioia; la sfida della fede. La sacralità della domenica e il dovere di celebrare la domenica sono altri due punti evidenziati dal Vescovo nel capitolo dedicato a questo argomento. Nella parte della direzione pastorale, Mons. Jia annuncia un seminario diocesano sul Concilio Vaticano II e sul Catechismo della Chiesa cattolica. Inoltre verrà fatto un esame sulla conoscenza delle 4 Costituzioni del Concilio Vaticano II per gli universitari ed i loro insegnanti, mentre per gli studenti delle scuole medie e superiori e per i laici attivi nella vita delle parrocchie, l’esame riguarderà la conoscenza del Catechismo. Le parrocchie sono invitate ad organizzare un seminario sul Concilio e sul Catechismo della Chiesa cattolica perché siano occasioni di evangelizzazione e di nuova evangelizzazione. I sacerdoti infine sono tenuti ad approfondire il Decreto “Presbyterorum Ordinis” e le religiose i documenti sulla vita consacrata ed il magistero sulla vita comunitaria. (NZ) (Agenzia Fides 2012/09/07)